Bofrost e le proprietà della quinoa

Venerata come pianta sacra dagli Inca e ricchissima di proprietà nutritive, la quinoa negli ultimi anni ha conquistato sempre di più le nostre tavole, diventando un alimento abituale per numerose ricette vegane e tradizionali.

Si presta infatti ad un’incredibile varietà di piatti: dalle insalate a polpette e burger vegetariani, dai ripieni agli sformati o addirittura nell’impasto di preparazioni dolci come biscotti e muffin.

Origini e curiosità

La quinoa è un’erbacea annuale originaria del Sud America e – nonostante sia spesso erroneamente considerata un cereale – non appartiene alla famiglia delle graminacee. La sua ricchezza in termini nutrizionali l’ha resa per millenni l’alimento base nella dieta delle popolazioni andine, al punto da assurgere allo status di pianta sacra per gli antichi Inca che l’avevano definita “la madre di tutti i semi”.

La pianta cresce ad elevate altitudini (tra i 3.500 e i 4.200 metri) ed è particolarmente adattabile alle rigidità climatiche degli altipiani delle Ande. Proprio questa sua resistenza le ha permesso di non essere scalzata dalla cosiddetta cultura del grano che i colonizzatori spagnoli propagandavano presso le popolazioni di Bolivia, Ecuador, Perù e Colombia.

I migliori surgelati per vegani

La quinoa è ideale per insalate o per farcire peperoni, melanzane e pomodori ripieni. Solitamente viene cucinata bollita per circa 20 minuti. Precedentemente però è necessario sciacquarla molto bene con acqua corrente per togliere la saponina, una sostanza dal gusto amaro che serve per proteggere i semi dagli uccelli.

Chi invece non ha abbastanza tempo per cucinare ma non vuole rinunciare a provare questo preziosissimo alimento, può ricorrere ai piatti pronti. Bofrost ad esempio propone deliziosi medaglioni di quinoa e verdure, all’interno della gamma MyLife: la linea completa di alimenti per vegetariani e vegani. Una soluzione pratica che permette anche a chi non ha modo di mettersi ai fornelli di scoprire gusto e virtù della “madre di tutti i semi”.

E nel periodo estivo il catalogo si arricchisce di freschissime bontà come l’insalata di quinoa, un’alternativa sana e gustosa alla classica insalata di riso.

Sul sito di Bofrost, leader nella vendita di surgelati a domicilio in oltre dieci paesi in tutta Europa, è possibile acquistare tantissimi prodotti dalla qualità nutritiva certificata, alimenti surgelati di qualità e provare ogni giorno una nuova ricetta! L’azienda offre un servizio di consegna a domicilio di deliziose specialità, capaci di combinare le esigenze di praticità con quelle di gusto.

Le proprietà della quinoa

Sana, appetitosa e leggera, la sua fama è dovuta principalmente al fatto che è ritenuta una delle piante con più proprietà nutritive al mondo. Infatti, ciò che ha reso la quinoa così popolare anche al di fuori dei confini sudamericani è principalmente la sua ricchezza in termini nutritivi.

Spesso definita uno “pseudo-cereale” per l’uso che ne viene fatto in cucina, è uno dei cibi senza glutine più diffuso, ricco di proteine vegetali e fibre alimentari. Questo la rende particolarmente indicata anche a chi soffre di celiachia.

Il contenuto proteico medio della quinoa cruda è pari al 15% del totale, una percentuale molto maggiore rispetto a quello dei cereali. Nella sua composizione sono inoltre presenti tutti gli amminoacidi essenziali (compresi la lisina e la metionina che sono molto importanti per il funzionamento dell’organismo), un’elevata quantità di acidi grassi come omega 3 e omega 6, senza dimenticare il notevole apporto di minerali e vitamine.

La quinoa è molto energizzante – 100 grammi di prodotto apportano circa 350 calorie – e per questo motivo ne viene consigliato il consumo anche a donne in gravidanza, sportivi o persone in fase di convalescenza da una malattia.

Biodiversità

Ad oggi la Bolivia è il maggiore esportatore mondiale di quinoa: tra le oltre 200 varietà esistenti, la quinoa real è considerata una delle migliori e cresce prevalentemente sugli altipiani del Salar de Uyuni e nelle zone di Oruro e Potosì.

L’importanza della tutela del patrimonio biologico della quinoa è stata riconosciuta anche dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, allo scopo di preservare la biodiversità e il valore delle pratiche di coltivazione tradizionale di questa pianta portentosa.